laboratori, maschere e spettacoli di e con​
 

facebook
youtube
instagram

Valentino Infuso

Iscriviti alla Newsletter
© valentinoinfuso
leggo-dunque-sono

Privacy e Cookie policy

lettura

LEGGO dunque SONO

Laboratorio di Lettura Espressiva
condotto da Valentino Infuso


La lettura è un fenomeno assolutamente personale. Non esiste un modo standard di leggere universalmente corretto, che possa applicarsi indistintamente ad ogni circostanza, ad ogni referente, ad ogni lettore. Ogni individuo, e quindi ogni lettore, è unico; quell’insieme di caratteristiche fisiche, psichiche ed emotive che lo contraddistinguono influiscono sul suo modo di leggere.

Una delle cose più difficili è, appunto, leggere per qualcun altro. Quando eseguita per altri, la lettura necessita si di alcuni fondamentali riferimenti tecnici perché ciò che si legge possa giungere alle orecchie dei destinatari; ma è altresì necessario, se non prioritario,  che chi legge sia libero dalle sovrastrutture che finiscono col ricondurre il suo modo di leggere ad un cliché, affinché le parole pronunciate arrivino non solo alle orecchie ma anche al cuore e all’animo di chi ascolta. E sovente, il rischio di annoiare l’ascoltatore, perdendolo, è alto.

Partiamo da noi stessi, quindi, dal nostro modo attuale di leggere ad alta voce per qualcuno che ascolta.
Per questo, comprendere le proprie caratteristiche personali e valorizzarle - così come sviluppare consapevolezza su quegli elementi non funzionali o disturbanti che caratterizzano il proprio leggere agli altri, al fine di controllarli e ridurli o, addirittura, volgerli a proprio vantaggio, facendone caratteristiche distintive- è per me fondamentale.

Questo laboratorio si propone, dunque,  la ricerca di un proprio personale modo di leggere, di porgere delle parole scritte da qualcun altro a qualcun altro.

I punti che saranno affrontati sono: 

- La spontaneità della lettura;
- la voce: il tono, il timbro, il colore;
- esercizi di respirazione e lavoro sull’emissione vocale;
- pulizia della cadenza dialettale e cenni di dizione;
- il ritmo, la frase, la punteggiatura, le pause;
- le intenzioni dietro le parole;
- lettura neutra (impersonale) e lettura interpretata (personale): l’importanza del referente;
- la caratterizzazione vocale dei personaggi;
- atteggiamenti e attitudini posturali della lettura (lettura in piedi, lettura seduta, gesticolazione delle mani, gestione del peso del corpo sulle gambe, direzione dello sguardo, ecc.);
- il coinvolgimento emotivo;
- cenni all’uso del la microfono (uso dei diversi tipi di amplificazione della voce a seconda del tipo di microfono utilizzato: direzionale, “pulce”, archetto, panoramico, ecc.).



Il laboratorio è diviso in due livelli trimestrali, uno base e uno avanzato.
Ciascun livello prevede tre moduli da 8 ore suddivisi in due incontro mensili da 4 ore, per un massimo di 10 partecipanti.


La frequenza a ciascun modulo è a se stante dietro corrispettivo della quota di partecipazione, e non obbliga alla frequenza al modulo successivo. Tuttavia per partecipare al secondo modulo occorre aver frequentato il primo, e così via.



INFO e CONTATTI


facebook
instagram
Iscriviti alla Newsletter
© ilpretestoerrante
Caratteristiche sito web